Nel cuore del mondo, al crocevia tra Europa e Asia, l’AZERBAIJAN si prepara ad un autunno ricco di eventi e festival culturali degni di una stagione tutta da vivere

Nel cuore del mondo, al crocevia tra Europa e Asia, l’AZERBAIJAN si prepara ad un autunno ricco di eventi e festival culturali degni di una stagione tutta da vivere

Azerbaijan Festival & Eventi

Il “FESTIVAL  DELLA MELAGRANA” è un festival culturale annuale che si tiene ad ottobre nella città di Goychay .Il festival offre una fiera e delle mostre che propongono diverse varietà di melagrane così come vari prodotti a base di melagrana da imprese locali. Diversi tipi di melagrane possono essere degustate dai visitatori. Le persone che partecipano al festival possono anche gustare succhi di frutta e un particolare sciroppo ottenuto dal frutto  chiamato “Narsharab”.

L’obiettivo principale del festival è quello di promuovere le melagrane di Goychay in tutto il mondo e diffondere la conoscenza, le virtù e gli utilizzi in cucina di questo frutto straordinario. E’ previsto un premio che viene assegnato alla melagrana più grande della festa, e ci sono diverse altre competizioni.

Durante il festival si svolgono una serie di attività di intrattenimento. Gruppi folcloristici e gruppi di danzatori presentano i loro spettacoli insieme a competizioni atletiche. Danze tradizionali e musica azera sono eseguite durante la parata che si svolge durante l’intero festival.

La festa si conclude con il grande concerto e con fuochi d’artificio tradizionali nella piazza principale della città. Diverse migliaia di persone visitano la festa che di solito si svolge nel mese di Ottobre.

Gli amanti del sound più raffinato, non possono ignorare “BAKU A RITMO DI JAZZ” (14-28 ottobre 2018).  Anche quest’anno la capitale dell’Azerbaigian diventa il cuore pulsante di questo genere musicale grazie al festival organizzato dal Ministero della Cultura e del Turismo. Ad aprire il sipario su questa edizione sarà il celebre britannico cantante soul,  Omar Lye-Fook. Un’occasione imperdibile, se si vogliono incontrare grandi talenti. Programma e artisti sul sito: www.bakujazzfestival.com

Il “CARPET FESTIVAL” di  GOUBA diventa una tappa d’obbligo per  tutti gli appassionati di Interior Design e non solo. I tappeti azeri, dichiarati nel 2010 patrimonio mondiale  dell’UNESCO, sono famosi in tutto il mondo per i bellissimi motivi ornamentali e vivaci colori.  Nell’ambito del Festival, gli ospiti, oltre alla possibilità di acquistare i bellissimi tappeti, potranno apprenderne la storia e le fasi dello sviluppo della loro tessitura.

7 i selezionati operatori che hanno partecipato all’eductour in Azerbaijan dal 9 al 13 aprile 2018.

7 i selezionati operatori che hanno partecipato all’eductour in Azerbaijan dal 9 al 13 aprile 2018.

Azerbaijan

Ottimi risconti per l’eductour appena concluso che ha avuto luogo in Azerbaijan  in collaborazione con il nostro partner Enctours e Turkish Airlines.

Gli operatori partecipanti, grazie a un programma organizzato ad hoc che ha toccato le città più significative della destinazione come  Baku – Gobustan –  Shemakha – Lahij – Sheki), hanno avuto modo di testare anche i servizi proposti dai tre hotel  che li hanno ospitati: il Sapphire Inn Hotel 4*www.sapphire.az  lo Sheki Saray Hotel 4*www.shekisaray.aze il Pullman Baku Hotel 5* http://www.pullmanhotels.com/gb/hotel-A8J3-pullman-baku/index.shtml– Abbiamo voluto far scoprire agli operatori le  bellezze di questo Paese, oggi ancora per molti sconosciuto,  poiché siamo molto interessati al loro riscontro. Siamo molto soddisfatti dell’esito di questa esperienza che, auspichiamo porti a ottimi risultati in termini di materializzazioni di viaggi. Ancora una volta riscontriamo che,  far vivere il prodotto ai nostri partner è uno dei modi migliori per valorizzare il nostro lavoro.

Azerbaijan,  oggi meta,  ancora più alla portata, grazie all’ottenimento del visto d’ingresso in soli 3 giorni lavorativi, e culturalmente ancora più intrigante grazie a due importanti aperture…

Azerbaijan, oggi meta, ancora più alla portata, grazie all’ottenimento del visto d’ingresso in soli 3 giorni lavorativi, e culturalmente ancora più intrigante grazie a due importanti aperture…

Azerbaijan Visti

Un piccolo paese che vanta una straordinaria storia millenaria. Importante crocevia del Caucaso,  si affaccia con vigoroso slancio sulla scena internazionale del terzo millennio, forte di un’economia in rapida crescita. Uno Stato al tempo stesso islamico e laico,  molte religioni convivono pacificamente e la Costituzione garantisce piena parità di diritti tra uomo e donna.

Baku,  la sua capitale ha ospitato quest’anno il suo secondo Gran Premio di F1  (la gara dello scorso anno in città è stata definita il Gran Premio d’Europa). Ma oggi, ancora pochi sanno che questo frammento dell’Asia centrale,  ancora poco conosciuto,  ha recentemente inaugurato due sedi culturali molto importanti,  dedicate a nomi illustri, che hanno segnato la storia del Paese.

Il primo taglio del nastro,  avvenuta lo scorso novembre 2017 a cura del Capo dello Stato, vede l’inaugurazione del Museo dedicato a  Mirza Shafi Vazeh a Ganja,   edificato con il sostegno della Fondazione Heydar Aliyev. La costruzione del museo è iniziata a marzo 2016 e si è conclusa a novembre 2017. L’edificio a due piani dispone di sale per esposizioni, conferenze e sale amministrative. Intorno al museo, un parco intitolato all’intellettuale, copre un’area di due ettari e custodisce la  statua che rappresenta il poeta.

La seconda importante “ouvertoure”, sempre in presenza del Presidente Ilham Aliyev, è rappresentata dal nuovo edificio della Filarmonica di Stato della città di Ganja. Un edificio a sei piani che dispone di sale amministrative, di formazione, di make-up, di regia e di ricreazione e di una mensa. L’edificio ospita anche una sala concerti di 1200 posti e una sala conferenze di 300 posti, 11 hall, tra cui una VIP.
La filarmonica è anche biblioteca per la vendita di libri. Le statue di celebri compositori  come Uzeyir Hajibeyli, Fikrat Amirov, Gara Garayev, Niyazi e Arif Malikov sono posizionate sul balcone al terzo piano dell’edificio.
Nell’area esterna è stata costruita anche un’area per concerti estivi all’aperto, una torre di osservazione, un parcheggio sotterraneo per 500 automobili e una galleria a due piani di due blocchi di edifici con una superficie complessiva di 2.000 metri quadrati.
Durante la costruzione della filarmonica sono stati eseguiti lavori esterni ad arricchire il paesaggio, e  installate due fontane decorate con ornamenti nazionali.

Per informazioni sul visto, visitate la pagina ufficiale https://evisa.gov.az