ROAD-SHOW a Milano e Roma il 29 e 30/1 dedicato al MICE e Gruppi

ROAD-SHOW a Milano e Roma il 29 e 30/1 dedicato al MICE e Gruppi

Eventi Tourism Connection MICE Road-Show Work-shop

In collaborazione con About Travel sono stati programmati 2 WORK-SHOP dedicati al M.I.C.E. ed agli organizzatori di Gruppi Business e Leisure

Il 29 Gennaio, a Milano, presso il Museo dei Navigli di via S. Marco 40 e
Il 30 Gennaio, a Roma, presso il Roma Eventi  in via Alibert 5/a (Piazza di Spagna)

ai quali parteciperanno diversi Partner professionali  per illustrare le migliori soluzioni per contribuire al successo nell’organizzazione di eventi e programmi dedicati

A Milano Mercoledì 29 Gennaio sono previste 3 fasce di orari per venire incontro alle diverse esigenze: dalle 10:30 alle 14:30o dalle 16:30 alle 18:30 e dalle 18:30 alle 21:00
Mentre a Roma Giovedì 30 Gennaio una sola e più ampia fascia, dalle 16:30 alle 21:00

Gli appuntamenti per incontrare Hotels, DMCs e Compagnie aeree sono liberi per garantire una maggiore autonomia.

Al termine della sessione verrà offerto un piacevole rinfresco
E, per coloro che incontreranno tutti gli espositori e ringraziare del tempo dedicato loro, verrà offerta la possibilità di ottenere una GIFT CARD utilizzabile per acquistare, a scelta, prodotti di bellezza, abbigliamento, cultura, carburante, arredamento…

Breve anteprima dei partecipanti
(aggiornata giornalmente)

  • Tra gli HOTEL: una nave rompighiaccio charterizzabile per itinerari ad hoc tra i fiordi norvegesi all’inseguimento dell’aurora Boreale,  il Corinthia hotel di Lisbona appena rinnovato, i Nau Hotels con oltre 1000 camere ed il loro grande Palazzo Congressi in Algarve, il romantico Hotel Astoria di San Pietroburgo, The Residence di Tunisi …
  • Mentre i ns DMC ti consentiranno di girare il Mondo…Russkie prostori per la RUSSIA, Top3meetings di MALTA, VOQIN (SPAGNA, PORTOGALLO, FLORIDA e BRASILE), Transatour per il MAROCCO e MAGIC TRAVELS per EMIRATI ARABI, OMAN, GIORDANIA, ARMENIA e GEORGIA…
  • E come COMPAGNIE AEREE: Tap Air Portugal, Air Malta…

Per confermare la partecipazione (specificando la fascia oraria  preferita così da organizzare al meglio i meeting) scrivete a:
Cinzia.maltagliati@aboutravel.eu  o  maurizio@tourismconnection.it

Per maggiori informazioni contattare : 346 3620470 / 346 860 4537 / 347 4423319

Scarica l’invito

Galleria foto Milano

Galleria foto Roma

SIGLATA PARTNERSHIP TRA TOURISM CONNECTION E ABOUT TRAVEL

SIGLATA PARTNERSHIP TRA TOURISM CONNECTION E ABOUT TRAVEL

MICE

per una visione sempre più volta al MICE

Tourism Connection®  www.tourismconnection.it , società rinomata nell’ambito delle rappresentanze turistiche e alberghiere in Italia,  capitanata da Alessandro Furlotti coadiuvato da Maurizio Vergani e Caterina Ravizza per la parte comunicazione, con l’inizio del nuovo anno commerciale, sigla un accordo di partnership con About Travel, www.aboutravel.eu società leader nel segmento MICE, gestita da Morgana Paffoni e Cinzia Maltagliati, realtà con un portfolio di tutto rispetto, comprendente importanti hotel e centri congressi oltre a selezionati DMC.

Con questa partnership, le società coinvolte, riconfermano il forte interesse e il consolidamento della propria specializzazione verso il segmento MICE, un settore che non conosce crisi e dove è più riconosciuta che altrove la professionalità degli operatori turistici.

Come prima iniziativa congiunta, i prossimi 29 e 30 gennaio 2020, è previsto un road-show dedicato a tutti gli operatori del segmento MICE che toccherà le città di Milano e Roma.

Due le prestigiose location, il Museo dei Navigli di Milano e Roma Eventi-Piazza di Spagna, che ospiteranno i referenti tra DMC, Hotels, Centri Congressi e Compagnie aeree, per incontrare selezionati buyers e professionisti di Incentive House e Tour Operator specializzati.

Ecco perché la Lituania dovrebbe essere la tua prossima meta di vacanza

Ecco perché la Lituania dovrebbe essere la tua prossima meta di vacanza

Lituania

La Lituania ormai gode dei suoi 100 anni di indipendenza, quando il 16 febbraio 1918 si scrollò di dosso più di un secolo di dominio zarista, fu rioccupata alla fine della seconda guerra mondiale per riacquistare la sua libertà solo nel 1990.

Sembra quindi un momento opportuno per esaminare ciò che questa nazione baltica ha da offrire ai viaggiatori.

La a capitale della Lituania, Vilnius, si colloca regolarmente tra le città più economiche d’Europa. Trascorri del tempo girovagando per le meravigliose stradine acciottolate del più grande centro storico medievale dell’Europa centrale e orientale. Immergiti in un patrimonio architettonico che fonde elementi di barocco, gotico rinascimentale e russo e unisciti ai giovani locali in modalità party tutta la notte.

Vivi questo posto unico in un modo indimenticabile. Patrimonio mondiale dell’Unesco, ospita le dune di sabbia più alte d’Europa, con un’altezza media di 35 metri e altre che si estendono per 60 metri. Enormi distese di pineti tappezzano questa striscia di dune di sabbia – una rara meraviglia naturale, conservata in uno stato quasi perfetto dagli ex sovrani sovietici della regione, che vietavano a qualsiasi straniero di metterci piede.

Gli altri siti protetti dall’Unesco sono il suggestivo centro storico di Vilnius; il sito archeologico di Kernavė, che vanta una testimonianza di circa 10.000 anni di insediamenti umani; e lo Struve Geodetic Arc, una catena di marcatori che collega 10 paesi in tutta Europa.

La sua università è ugualmente impressionante. E’ una delle istituzioni più antiche del Nord Europa, fondata nel 1579. Un altro fatto sorprendente data la sua dimensione moderna, ma la Lituania, in quanto Granducato di Lituania, era la più grande nazione in Europa, facente parte dell’attuale Bielorussia, Ucraina, Polonia e Russia.

Altra importante visita da non perdere, il suo Museo Nazionale d’Arte è piuttosto speciale. È un complesso a blocchi di sorprendente architettura moderna, pieno di opere altrettanto moderne di artisti lituani. E’ a Vilnius, naturalmente che custodisce una delle statue più inverosimili d’Europa

Una figura del leggendario chitarrista e musicista degli anni Settanta, Frank Zappa, per la precisione. Questo autodidatta e splendente americano è sempre stato visto in Lituania come una figura di libertà – e un suo busto è stato inaugurato nel 1995 come “un simbolo che avrebbe segnato la fine del comunismo”. Il busto giace sulla strada residenziale di K. Kalinausko Gatve.

Le migliori cose da vedere e fare a Marrakech, dai suq specializzati ai giardini colorati

Le migliori cose da vedere e fare a Marrakech, dai suq specializzati ai giardini colorati

Marocco Marrakech

Non puoi dire di conoscere la realtà di Marrakech fino a quando non ti sei perso nei suoi suq, o sorseggiato un tè alla menta mentre contratti l’acquisto di un antichissimo tappeto berbero. Ma anche allontanandoti dai suq e dallo shopping potrai trovare alcuni tra i siti storici più affascinanti come le tombe a lungo nascoste dei sultani saadiani, i meravigliosi Jardin Majorelle di Yves St Laurent e il gioiello architettonico delle Madrasa Ben Ben Youssef.

Fai una passeggiata nell’atmosfera unica della piazza principale della città

Uno degli spettacoli più affascinanti della terra è piazza Djemaa el-Fna, patrimonio mondiale dell’Unesco, caratterizzata quotidianamente da un ritmo convulso. Il nome della piazza significa “assemblea dei morti” – poiché originariamente era un luogo di esecuzione pubblica, ma oggi Djemaa el Fna,  attira la folla di visitatori e autoctoni, per passatempi come la narrazione di storie, l’astrologia,  incantesimi con i  serpenti e le straordinarie acrobazie delle truppe dei Gnaoua.

Consiglio dell’esperto: anche se i venditori di succhi e gli artisti dell’henné sono già in piazza a metà mattina, il vero spettacolo inizia al tramonto, quando i cuochi accendono le loro griglie dando vita a uno dei più grandi e celebri barbecue del mondo. In questo caso, non essere timido, siediti.

Trova ispirazione nel museo più elegante di Marrakech

Il Musée Yves St. Laurent, magnificamente curato, è il primo serio museo contemporaneo di Marrakech. Celebra il lavoro del couturier di origine algerina Yves St Laurent, le cui rivoluzionarie collezioni hanno tratto ispirazione da oltre 40 anni, dalla città rossa di Marrakech.  Progettato dallo Studio KO, l’edificio è realizzato in mattoni color ocra di Tetouan e comprende una splendida mostra permanente delle collezioni del celebre designer oltre a una galleria temporanea che espone i lavori di emergenti artisti e designer marocchini.

Consiglio dell’esperto: prenota una visita alla biblioteca il cui design è caratterizzato da pannelli di quercia, dove al piano superiore troverai una straordinaria collezione di libri sul Marocco, la cultura berbera, la moda e l’architettura nordafricana, la botanica e il paesaggio del deserto, tutti facenti parte della collezione privata di Pierre Bergé.

Cerca tesori nell’ultimo labirinto urbano

In nessun’altra parte del mondo si respira un’atmosfera medievale e al tempo stesso moderna come quella di Marrakech.   Una visita alla Medina ti permette di realizzare tutto ciò. Tuffati nel Souq Sebbaghine (Souk di Dyers) dove le matasse di lana di zafferano appena tinta vengono appese ad asciugare; o Souq Lebbadine, dove i visitatori si radunano intorno a bancarelle di legno e cuoio. Souq Smata (Slipper Souk) e Souq Semmarine (Leather Souk) sono al centro dell’azione.

Consiglio dell’esperto: segui il flusso, goditi le battute e non essere mai troppo orgoglioso per inchinarti con grazia. I neofiti del Souk possono immergersi nell’esperienza del Souk Cherifa ,  in cui i giovani designer vendono i loro prodotti a prezzi fissi.

7 motivi per visitare il Vietnam, uno degli ultimi paesi comunisti sul pianeta

7 motivi per visitare il Vietnam, uno degli ultimi paesi comunisti sul pianeta

Vietnam

Lo sapevate che il Vietnam ha esteso l’esenzione del visto per altri tre anni, rendendo il viaggio nella nazione del Sud-Est Asiatico molto più semplice per i viaggiatori di Regno Unito, Francia, Germania, Spagna e Italia.

Ai vacanzieri di questi quattro paesi sarà consentito l’ingresso per un massimo di 15 giorni senza dover acquisire documentazione, mentre necessario un visto elettronico per viaggi fino a 30 giorni.

Qui, i  7 motivi per cui dovresti approfittare di un viaggio senza disbrigo di lunghe pratiche burocratiche  in uno degli ultimi paesi comunisti del mondo.

  1. Il fermento di Hanoi

Ciò che rende la capitale così interessante è che sembra molto vecchio stile, ancorata al passato con la sua storia coloniale francese, trincerata nei suoi caffè, nei marciapiedi, nella sua architettura e sei suoi ampi viali alberati. Fai un giro a bordo di uno deimigliaia tuk-tuk che sciamano per le strade della città per avere un’idea della frenesia quotidiana che popola la città.

  1. Visita Ho Chi Minh

Non la città, ma l’uomo. Il rivoluzionario comunista e il primo presidente della Repubblica Democratica del Vietnam giacciono imbalsamati nel mausoleo di Hanoi, eretto in onore della morte del rivoluzionario nel 1969. Il corpo giace in una teca di vetro raffreddata, in una delle sale centrali,  attraverso la quale i visitatori passano silenziosamente per rendere omaggio.

  1. Preparati e acquista

Dirigiti al porto commerciale di Hoi An – considerato non solo la capitale sartoriale del Vietnam, ma di tutto il sud-est asiatico – e fatti confezionare un abito su misura al costo minimo di € 75. Parti con la valigia vuota in andata, in modo da poter portare a casa un nuovo e completo guardaroba.

  1. Navigare il Mekong

Il famoso fiume si snoda attraverso il sud-est asiatico, ma sfocia nel Mar Cinese Meridionale nel Delta del Mekong, a sud di Ho Chi Minh City. Questo è il Vietnam nella sua forma più pastorale. Qui, oltre 1.000 specie di animali vivono fianco a fianco in quello che viene descritto come un “tesoro biologico”. Se stai cercando un po ‘più di interazione umana, prendi una barca per esplorare i mercati galleggianti.

  1. Ammira dall’alto Ho Chi Minh City

Ho Chi Minh City offre un netto contrasto con il nord di Hanoi. L’audace città del sud è tutta moderna caratterizzata da grattacieli e nuovi progetti in costruzione. Trova un bar a roof top di uno dei tanti hotel per ammirare la città dall’alto mentre il sole tramonta

  1. Trova pace e serenità in una grotta

Il Vietnam ospita alcuni dei più straordinari tesori sotterranei del mondo, con la più famosa grotta del paese, il gigantesco Hang Son Doong. Così grande che ha un proprio sistema meteorologico, le grotte potrebbero ospitare un grattacielo di 40 piani o lasciare passare un Boeing 747. Solo 1.000 visitatori sono ammessi nelle grotte ogni anno. Altre grotte includono il sistema di cave Tu Lan, utilizzate nelle riprese di King Kong: Skull Island (2017) e Hang Va.

  1. Tet holiday o Capodanno lunare vietnamita

E’ il festival più significativo in Vietnam. Come le festività pubbliche più lunghe del Vietnam, Tet è un momento meraviglioso per tutti i turisti che possono godersi l’atmosfera festiva, esplorando una delle festività più antiche del mondo. Tet holiday 2020 si tiene dal 25 al 27 gennaio 2020 (Capodanno è il giorno precedente).

Tet Holiday è celebrata per dare il benvenuto al nuovo anno. È considerato un segno importante per cambiamenti, piani e progressi. Inoltre, i vietnamiti credono che ciò che fanno il primo giorno dell’anno influenzerà tutto l’anno. Pertanto, prestano grande attenzione a ogni parola che dicono e a tutto ciò che fanno. Inoltre, Tet rappresenta l’unica occasione per tutti i membri della famiglia di trascorrere momenti felici insieme dopo un anno di duro lavoro.

Ogni anno Crucemundo estende i suoi orizzonti e apre nuove destinazioni.

Ogni anno Crucemundo estende i suoi orizzonti e apre nuove destinazioni.

Crociere Fluviali

Nel 2020 sarà la Mosella. Una piccola motonave (con una capacità di 110 passeggeri), molto agile, la MS Crucevita inaugurerà le sue prime crociere. Una crociera nella Mosella offre la possibilità di esplorare le città storiche e i borghi vitivinicoli per antonomasia. Le sue rive fiancheggiate dalle rovine di antichi castelli e vigneti terrazzati incredibilmente ripidi vi toglieranno il respiro da quanto vi sorprenderanno. Il fiume è lungo 514 km ed ha un bacino di 28033 Kmq. Bagna la Francia Nord orientale, la Germania Occidentale e il Lussemburgo.Nasce dai Vosgi, dai fianchi del Ballo d’Alsace.Descrive, complessivamente, un grande arco da Nord Ovest per Nord a Nord est, nel cuore della regione franco renana

Importante novità per Magic Roads

Importante novità per Magic Roads

Armenia Georgia

Facente parte del gruppo Magic Arabia e del portfolio Tourism Connection®,  uno dei Dmc più conosciuti e apprezzati dai tour operator e agenzie di viaggio italiani con uffici a Dubai, Oman e Giordania,  oggi allarga il proprio raggio d’azione, andando così a coprire in modo più capillare, con uffici di proprietà, nuove ed emergenti destinazioni lungo la Via della Seta come Armenia e Georgia.

I servizi proposti dal Dmc spaziano dai viaggi individuali su misura ai grandi gruppi Incentive, fino a tour con partenze garantite con minimo due partecipanti.

Grazie alla profonda conoscenza delle destinazioni programmate, uno staff parlante italiano agisce come valido consulente per il successo di viaggi dall’alto valore qualitativo. Non ultimo, il rapporto privilegiato con albergatori e fornitori locali garantisce il miglior rapporto qualità prezzo (www.magic-roads.com )

Armenia. La scrittura armena è stata inclusa nella lista dei beni culturali immateriali.

Armenia. La scrittura armena è stata inclusa nella lista dei beni culturali immateriali.

Armenia

L’arte della scrittura armena e le sue interconnessioni culturali costituiscono un’arte secolare della realizzazione delle lettere armene, la ricca cultura della decorazione delle lettere e i suoi vari usi, come ha dimostrato il rapporto dell’UNESCO. La scrittura armena si basa sull’alfabeto armeno creato nel 405 d.C. da Mesrop Mashtots, secondo il principio “una lettera per un suono”. L’elemento si distingue anche per la sua vasta gamma di script ornamentali, generalmente classificati in base alle loro forme; nodi, uccelli, animali, personaggi e creature mitologiche o immaginarie.

Sin dalla loro invenzione, le lettere armene non hanno solo svolto la loro funzione principale di creazione del patrimonio scritto, ma sono state anche utilizzate per rappresentare i numeri, i linguaggi crittografati. Da sempre, le lettere sono utilizzate anche nell’artigianato.

L’arte della scrittura armena è penetrata in quasi tutti gli strati della società, in particolare l’arte popolare. Essa è praticata in tutto il territorio armeno ed è parte integrante dell’identità culturale del popolo armeno. Coloro che diffondono quest’arte sono artisti, tessitori di tappeti, ricamatori, scultori, linguisti, calligrafi, gioiellieri e altri.

Marrakech, nel 2020 sarà la prima Capitale della Cultura dell’Africa

Marrakech, nel 2020 sarà la prima Capitale della Cultura dell’Africa

Marocco Marrakech

Marrakech una delle città più iconiche del Marocco, è stata nominata la prima capitale africana della cultura 2020. La nomination è stata assegnata alla città rossa per il suo patrimonio architettonico, artistico e culturale. Marrakech è già sede di due siti patrimonio mondiale dell’UNESCO: la famosa piazza di Djemaa El Fna e la sua labirintica medina, la città vecchia cinta da mura.

Sempre più apprezzata dai viaggiatori di tutto il mondo grazie agli importanti interventi intrappresi dal   governo negli  ultimi anni le infrastrutture in tutto il paese sono migliorate notevolmente, oltre al l rinnovamento di una serie di medine. Il numero di turisti stranieri è aumentato di circa il 15% dal 2017 al 2018 e il Marocco sta diventando meta sempre  più popolare tra i viaggiatori di tutto il mondo.

L’inaugurazione del Museo Yves Saint Laurent del 2017, dedicato all’omonimo stilista francese che ha definito Marrakesh casa per diversi anni, ha consolidato  Marrakesh come hub per l’arte e il design.

Il programma di eventi per il 2020 non è stato ancora definito.

Il mondo culturale del Marocco è in fermento:  la corona di regina culturale dell’Africa sarà di impulso per accrescere la popolarità ad una città capace di incantare e stupire come poche altre.

Pro-Am The Residence Tunis : Golf e Relax a 5 stelle

Pro-Am The Residence Tunis : Golf e Relax a 5 stelle

Tunisia

Un evento per professionisti, o semplici appassionati, che prenderà il via il prossimo 31 ottobre2019.  La Pro-Am The Residence, giunta quest’anno alla sua terza edizione, è certificata dalla PG A francese, supportata da Tunisair, Ente del turismo della Tunisia e patrocinata dalla  Federazione Tunisina di Golf.

L’incantevole campo da golf di The Residence Tunis, hotel 5 stelle lusso, ospita la terza edizione della Pro-Am The Residence. La competizione, che è riuscita a ritagliarsi un importante spazio tra gli appassionati di golf, prenderà il via il prossimo 31 ottobre per concludersi, poi, il 3 novembre 2019.

Certificato dalla PGA francese, l’evento vede la collaborazione di importanti Partner come la compagnia aerea di bandiera Tunisair (che propone voli diretti dall’Italia, con solo un’ora e 50 minuti di percorrenza), Ente del turismo della Tunisia e  Federazione Tunisina di Golf.

Un’occasione unica per provare l’emozione di giocare insieme ai migliori golfisti  professionisti del mondo su un  magnifico campo da golf a 18 buche, progettato dal famoso architetto Robert Trent Jones Jr,  tra i   più belli del Nord Africa e mettere  alla prova le proprie capacità agonistiche attraverso una serie di ostacoli progettati e sapientemente distribuiti lungo i percorsi d’acqua tra i contorni del lago salato.

Particolare attenzione è stata riservata al layout del percorso al fine di rispettare il paesaggio naturale, creando non solo uno dei campi da golf più belli del Mediterraneo, ma anche uno dei più rispettosi dell’ambiente. Il percorso par 72, lungo 6.451 metri, assicura divertimento e competizione per giocatori di ogni livello, da semplici appassionati fino ai più grandi professionisti.

Dopo un’ emozionante  giornata di gare, sarà possibile rifugiarsi  nella rilassante e lussuosa atmosfera di  The Spa & Thalasso, ispirata all’atmosfera suggestiva di antiche terme romane. The Spa & Thalasso(che si estende su una superficie di 3.500 mq) è un vero e proprio tempio del benessere,  dispone di 18 sale massaggi, un hammam orientale, una sauna e due terrazze dove beneficiare dei trattamenti.  Per il massimo relax, esperienza unica è farsi i scivolare nella suggestiva piscina con acqua di mare, coperta da una maestosa cupola e circondata da un lussureggiante giardino. The Spa& Talasso  offre trattamenti di bellezza e benessere firmati in esclusiva per il Resort da Espa,marchio leader nel  settore delle Spa, a base di elementi naturali e purificanti provenienti dalla Tunisia e dal Mar Mediterraneo.

L’eccitazione va oltre il green per gli accompagnatori non golfisti che  possono intraprendere un viaggio culturale alla scoperta dell’affascinante cittadina balneare di Sidi Bou Saïd, delle rovine e delle terme di Antonino a  Cartagine, la bellissima La Medina di Tunisi patrimonio dell’UNESCO, e il Museo Nazionale del Bardo – il più grande museo del Nord Africa.

Per maggiori informazioni visitare : www.cenizaro.com/theresidence/tunis