Marrakech, nel 2020 sarà la prima Capitale della Cultura dell’Africa

Marrakech, nel 2020 sarà la prima Capitale della Cultura dell’Africa

Marocco Marrakech

Marrakech una delle città più iconiche del Marocco, è stata nominata la prima capitale africana della cultura 2020. La nomination è stata assegnata alla città rossa per il suo patrimonio architettonico, artistico e culturale. Marrakech è già sede di due siti patrimonio mondiale dell’UNESCO: la famosa piazza di Djemaa El Fna e la sua labirintica medina, la città vecchia cinta da mura.

Sempre più apprezzata dai viaggiatori di tutto il mondo grazie agli importanti interventi intrappresi dal   governo negli  ultimi anni le infrastrutture in tutto il paese sono migliorate notevolmente, oltre al l rinnovamento di una serie di medine. Il numero di turisti stranieri è aumentato di circa il 15% dal 2017 al 2018 e il Marocco sta diventando meta sempre  più popolare tra i viaggiatori di tutto il mondo.

L’inaugurazione del Museo Yves Saint Laurent del 2017, dedicato all’omonimo stilista francese che ha definito Marrakesh casa per diversi anni, ha consolidato  Marrakesh come hub per l’arte e il design.

Il programma di eventi per il 2020 non è stato ancora definito.

Il mondo culturale del Marocco è in fermento:  la corona di regina culturale dell’Africa sarà di impulso per accrescere la popolarità ad una città capace di incantare e stupire come poche altre.

Pro-Am The Residence Tunis : Golf e Relax a 5 stelle

Pro-Am The Residence Tunis : Golf e Relax a 5 stelle

Tunisia

Un evento per professionisti, o semplici appassionati, che prenderà il via il prossimo 31 ottobre2019.  La Pro-Am The Residence, giunta quest’anno alla sua terza edizione, è certificata dalla PG A francese, supportata da Tunisair, Ente del turismo della Tunisia e patrocinata dalla  Federazione Tunisina di Golf.

L’incantevole campo da golf di The Residence Tunis, hotel 5 stelle lusso, ospita la terza edizione della Pro-Am The Residence. La competizione, che è riuscita a ritagliarsi un importante spazio tra gli appassionati di golf, prenderà il via il prossimo 31 ottobre per concludersi, poi, il 3 novembre 2019.

Certificato dalla PGA francese, l’evento vede la collaborazione di importanti Partner come la compagnia aerea di bandiera Tunisair (che propone voli diretti dall’Italia, con solo un’ora e 50 minuti di percorrenza), Ente del turismo della Tunisia e  Federazione Tunisina di Golf.

Un’occasione unica per provare l’emozione di giocare insieme ai migliori golfisti  professionisti del mondo su un  magnifico campo da golf a 18 buche, progettato dal famoso architetto Robert Trent Jones Jr,  tra i   più belli del Nord Africa e mettere  alla prova le proprie capacità agonistiche attraverso una serie di ostacoli progettati e sapientemente distribuiti lungo i percorsi d’acqua tra i contorni del lago salato.

Particolare attenzione è stata riservata al layout del percorso al fine di rispettare il paesaggio naturale, creando non solo uno dei campi da golf più belli del Mediterraneo, ma anche uno dei più rispettosi dell’ambiente. Il percorso par 72, lungo 6.451 metri, assicura divertimento e competizione per giocatori di ogni livello, da semplici appassionati fino ai più grandi professionisti.

Dopo un’ emozionante  giornata di gare, sarà possibile rifugiarsi  nella rilassante e lussuosa atmosfera di  The Spa & Thalasso, ispirata all’atmosfera suggestiva di antiche terme romane. The Spa & Thalasso(che si estende su una superficie di 3.500 mq) è un vero e proprio tempio del benessere,  dispone di 18 sale massaggi, un hammam orientale, una sauna e due terrazze dove beneficiare dei trattamenti.  Per il massimo relax, esperienza unica è farsi i scivolare nella suggestiva piscina con acqua di mare, coperta da una maestosa cupola e circondata da un lussureggiante giardino. The Spa& Talasso  offre trattamenti di bellezza e benessere firmati in esclusiva per il Resort da Espa,marchio leader nel  settore delle Spa, a base di elementi naturali e purificanti provenienti dalla Tunisia e dal Mar Mediterraneo.

L’eccitazione va oltre il green per gli accompagnatori non golfisti che  possono intraprendere un viaggio culturale alla scoperta dell’affascinante cittadina balneare di Sidi Bou Saïd, delle rovine e delle terme di Antonino a  Cartagine, la bellissima La Medina di Tunisi patrimonio dell’UNESCO, e il Museo Nazionale del Bardo – il più grande museo del Nord Africa.

Per maggiori informazioni visitare : www.cenizaro.com/theresidence/tunis

Deserto di Lusso – Comfort tra le dune

Deserto di Lusso – Comfort tra le dune

Oman

Le gobbe dei cammelli all’orizzonte, le dune di sabbia sinuose che si tingono di rosso al tramonto, il profumo del thè alla menta e il disarmante silenzio tutto attorno: questa è la magia del deserto. L’esperienza del campo tendato oggi con Magic Camps Wahiba Sands è sicuramente  all’altezza degli ospiti più esigenti che non vogliono rinunciare ad alcun comfort.  

Il nuovo  eco-luxury Magic Camps Wahiba Sands, unisce perfettamente eleganza e comfort con la natura e il rispetto delle tradizioni locali. Con il suo design esclusivo e la posizione lontano dai rumori e dalla frenesia della vita quotidiana, il Magic Camps Wahiba Sands regala agli ospiti un’esperienza unica e suggestiva immersi nella magia del deserto omanita. Le lussuose tende offrono interni accoglienti e raffinati  in perfetto stile arabo con preziosi tessuti ed elementi di arredo tradizionale che donano agli ambienti un tocco di magia araba. Ogni tenda è dotata di confortevoli letti con biancheria di prestigio, bagni privati e comoda doccia. L’illuminazione con solo candele e lampade ad olio, crea un’atmosfera magica.

Avvolti dal silenzio del deserto, dalla luce dorata del mattino o dal luccichio della miriade di stelle che illuminano la notte, potrete gustare deliziose colazioni o cene gourmet preparate da sapienti chef con prodotti locali e di altissima qualità per gustare piatti della tradizione culinaria omanita.

Nel cuore del campo l’accogliente area lounge decorata con tappeti berberi e lanterne sospese è uno spazio accogliente per condividere storie con altri viaggiatori. Per un’esperienza intima e indimenticabile, si può scegliere una tenda isolata dietro la duna o un letto a baldacchino aperto verso il cielo.

La tenda gazebo con favolosi cuscini, tappeti locali e le torce come unica illuminazione è il luogo perfetto per riposarsi e godere degli infuocati tramonti sulle dune del deserto o ammirare in totale relax un incredibile cielo stellato. Durante la giornata sarà un susseguirsi di attività: dall’adrenalinico “dune bashing” per scalare le dune con un jeep 4×4, a una rilassante passeggiata sui cammelli, il Magic Camps Wahiba Sands offre la possibilità di vivere intensamente la magia del deserto. Il campo non dispone di corrente elettrica ma utilizza la sola energia solare. L’illuminazione serale è ottenuta con candele, lampade ad olio ed un focolaio conferendo all’atmosfera una vena romantica per emozioni assolutamente irripetibili.

Svolta eco-friendly per le due strutture The Residence Maldives

Svolta eco-friendly per le due strutture The Residence Maldives

Maldive

Importanti provvedimenti “green” messi in atto da The Residence Maldives Falhumaafushi e The Residence Maldives Dhigurah per salvaguardare l’ambiente, ridurre emissioni e materiali di scarto

Al motto di “going green” The Residence Maldives Falhumaafushi e The Residence Maldives Dhigurah hanno dato una svolta decisamente più ecologica all’interno delle loro prestigiose strutture 5 stelle collocate negli angoli più belli e incontaminati dell’arcipelago maldiviano.

Da sempre attenti e sensibili nei confronti delle tematiche ambientali, i Resort The Residence Maldives by Cenizaro hanno deciso di portare avanti con impegno questa nuova sfida ecologica mettendo in pratica una serie di piccoli, ma significativi, provvedimenti per limitare l’impatto di emissioni di anidride carbonica e la produzione di materiali di scarto dannosi per la natura.

Nell’ambito di queste iniziative, The Residence Maldives Falhumaafushi e il nuovo nato The Residence Maldives Dhigurah hanno installato un impianto di imbottigliamento dell’acqua, sostituendo le bottiglie di plastica con quelle di vetro più eco-compatibili. L’inquinamento pervasivo da plastica, soprattutto in mare, è la seconda emergenza ambientale dopo quella climatica e i due problemi sono strettamente correlati.

In questo modo non solo si andrà a ridurre ulteriormente l’uso di plastica nei Resort, ma anche le emissioni di carbonio in quanto non sarà più necessarie trasportare le bottiglie d’acqua nelle strutture. Ogni villa, sarà quotidianamente e gratuitamente dotata di 3 bottiglie da 1 litro di acqua naturale in vetro. Entrambe le opzioni di acqua naturale e frizzante, anche in bottiglie più piccole da 500 ml, sono disponibili nei vari punti di ristoro dei resort.

Questo rappresenta un ulteriore tassello che va ad aggiungersi alla politica anti plastic pollution degli oceani e sugli effetti deleteri che questa ha sulle barriere coralline e sulla sopravvivenza di mammiferi e pesci filtratori come balene e mante, oltre che su delfini e moltissime specie di uccelli marini. Infatti The Residence Maldives Fhalumaafushi e The Residence Maldivest Dhigurah hanno già notevolmente ridotto l’utilizzo della plastica, sostituendo le classiche cannucce in plastica con quelle di carta, i contenitori di cibo take away con appropriate scatole in alluminio e le palette in legno per i cocktail e bevande hanno preso il posto di quelle in plastica.

FORMULA 1® ha annunciato ufficialmente il programma del Circus F1 del 2020

FORMULA 1® ha annunciato ufficialmente il programma del Circus F1 del 2020

An Hoi Gran Premio di Formula 1 Vietnam

Il GP del Vietnam avrà luogo dal 3 aprile al 5 aprile 2020 ad Hanoi, subito dopo Melbourne (Australia), circuito del Bahrain e prima del circuito di Shanghai (Cina)!

Siamo orgogliosi di segnalare che #Vietnam Travel & Cruise diventa ufficialmente rivenditore ufficiale di biglietti per il GP F1 di Hanoi – aprile 2020.

Inoltre, siamo grado di proporre pacchetti di viaggio e soggiorni alberghieri a prezzi più interessanti.

Abbiamo a disposizione fino ad esaurimento diverse camere a prezzi garantiti per darvi la possibilità non solo di assistere al Gran Premio, ma anche per scoprire le bellezze di Hanoi e di tutto Vietnam.

Approfittatene ed acquista i biglietti per vivere 3 giorni completi di adrenalina e intensi. Che solo i Gran Premi di Formula 1® sanno garantite.

Lettere di invito per il visto gratuite se in abbinamento ad un soggiorno acquistato con Vietnam Travel Cruise

Per maggiori informazioni  : sales.it@vietnamtravelandcruise.com o direttamente all’ufficio di Hanoi: info@vietnamtravelandcruise.com

 

Dal 4 al 10 settembre il Papa si recherà in Mozambico, Madagascar e Mauritius

Dal 4 al 10 settembre il Papa si recherà in Mozambico, Madagascar e Mauritius

Madagascar Mauritius

Dopo 4 anni, il Santo padre tornerà in africa come “Pellegrino di Pace, Speranza e Riconciliazione”, come recitano i Motti dei rispettivi Paesi

In Madagascar dopo Giovanni Paolo II

Venerdì 6 settembre, l’arrivo ad Antananarivo con la cerimonia di benvenuto è previsto per le 16.30. Il sabato 7 settembre la giornata si aprirà con la visita di cortesia al presidente nel Palazzo Presidenziale “Iavoloha”, quindi il discorso alle Autorità, alla società civlie e al corpo diplomatico e, prima del pranzo in Nunziatura, Francesco farà tappa al Monastero delle carmelitane scalze. Il pomeriggio e l’intera domenica 8 settembre saranno dedicati alla comunità cattolica che in Madagascar rappresenta circa un terzo della popolazione (8 milioni su 25 circa), maggioritariamente cristiana (58%) cui si affianca la forte presenza di culti tradizionali.

Il 9 settembre, a visita a Mauritius

L’ultimo giorno del viaggio del Papa, il 9 settembre, sarà dedicato a l’isola di Maurizio dove le origini della Chiesa affondano nel XVII secolo e la prima Messa venne celebrata dai Gesuiti nel 1616.

“Sarà una gioia per me annunciare il Vangelo in mezzo al vostro popolo, che si distingue per essersi formato dall’incontro di diverse etnie, e che quindi gode della ricchezza di varie tradizioni culturali e anche religiose”. Lo dice il Papa in un videomessaggio di saluto e di ringraziamento inviato al popolo di Mauritius nell’imminenza del suo viaggio apostolico.

Se una delle peculiarità di Mauritius è rappresentata dall’ emblematico slogan: “L’isola dai mille sorrisi” oggi  la visita del Papa convalida una volta di più questa sua caratteristica.

Di certo, la Repubblica di Mauritius, il gruppo di isole a largo del Madagascar che il Papa si appresta a visitare rappresenta un esempio di società pacifica e democratica che ha fatto della convivenza tra gruppi etnici, religiosi e culturali, il proprio punto di forza.  Chi la considera una parte d’occidente in Africa, chi il luogo più vicino al concetto di paradiso terrestre  al mondo. Se Francesco, nel suo lungo viaggio in Africa australe ha scelto di fare tappa proprio in questo Paese e ai suoi 1,3 milioni di abitanti, probabilmente è anche per questo importante motivo.

RAMADAM KAREEM

RAMADAM KAREEM

Marocco

Il Ramadan corrisponde al 9° mese del calendario islamico e la sua cadenza varia di anno in anno in quanto il calendario si basa sulle fasi lunari. Ed è il mese dedicato al DIGIUNO (sawan), uno dei cinque pilastri dell’Islam

Quest’anno, in Marocco, il Ramadan inizia il 5 Maggioe terminerà il 4 Giugno

E’ un momento molto significativo: dall’alba al tramonto tutti i musulmani in età adulta sono tenuti ad osservare l’astinenza (o digiuno) da cibi, bevande, tabacco, attività sessuali per concentrarsi sul proprio rinnovamento spirituale.

E la vita si trasforma e funziona al rallentatore, dato che il digiuno non è facile da sopportare per nessuno…

Al tramonto, dopo la quarta preghiera della giornata, ci si raduna tutti per l’iftar, il pasto che viene consumato per rompere il digiuno e che consiste di datteri, zuppa di verdure (harira), e chebakia (dolci tipici), latte e acqua a volontà.

I servizi pubblici e spesso anche i negozi applicano un orario ridotto per adattarsi a queste nuove abitudini

E la sera diventa il momento più vivo e folcloristico della giornata, quando le strade si riempiono di vita, di luci, di musica e di dolci tentazioni ad ogni angolo. Dopo un iftar con datteri e altri cibi saporiti, le persone di ogni età si concedono qualche dolce conforto e spesso fanno festa fino a tardi.

Nessun ospite straniero di altra religione è tenuto all’osservanza del digiuno (d’altronde neanche i musulmani in viaggio ne sono obbligati), però è bene evitare, per rispetto e solidarietà, di mangiare e bere in pubblico davanti ad altre persone che praticano l’astinenza.

Ed è importante rispettare il momento della preghiera islamica e della “rottura del digiuno” ed essere comprensivi quando guide e autisti, camerieri o negozianti si assentano dai loro posti di lavoro…

Si tratta di una condizione particolare che potrebbe causare al viaggiatore lievi disagi ma che può essere altrettanto interessante dal punto di vista sociologico. Potrebbe anche capitare, qualora si entrasse in particolare amicizia con una persona del luogo che vengano offerti dei dolci oppure invitati ad una festa in famiglia. Ed accettando l’invito si rende onore alla sua casa ed allo spirito del Ramadan, oltre che a vivere un’esperienza nuova e diversa.

La festa che segna la fine del Ramadan  è l’ Eid -el Fitred è la seconda festa per importanza della religione musulmana.

Novità in casa The Residence by Cenizaro:

Novità in casa The Residence by Cenizaro:

Senza categoria

Aprirà a giugno 2019 il nuovo The Residence Dhigurah by Cenizaro  collocato su uno degli atolli più belli dell’Arcipelago Maldiviano  – quello di Gaafu Alifu- adiacente alla prima proprietà The Residence Falhumaafushi aperta nel 2012.

Questi due Resort saranno collegati da un lungo pontile in legno  andando a costituire uno dei più estesi Resort presenti alle Maldive. L’atollo di Gaafu Alifu si trova nella parte meridionale e può essere raggiunto tramite idrovolante o voli domestici in circa 50 min dall’aeroporto internazionale di Malè.

Le spaziose 173 Beach, Lagoon & Water Villas si affacciano sulle turchesi acque dell’Oceano Indiano, tutte con  piscina privata.

Le camere sono disegnate in modo da accogliere la luce naturale e costruite con i migliori materiali locali, combinando la bellezza della tradizionale architettura maldiviana con l’eleganza contemporanea. Ideale per le famiglie, Dhigurah ha introdotto 12 Beach and Water Villas con maggiori opzioni di spazio sulla terraferma, perfette per i bambini più piccoli.

Le formule dei pasti comprendono “l’all-day dining” presso  The Dining Room, il ristorante fronte mare e il Li Bai, caratteristico ristorante cantonese gemellato con il rinomato Li Bai di Singapore, che propone raffinati classici piatti della cucina cinese. Tra le altre proposte gli  ospiti posso scegliere il suggestivo Long Island fronte oceano per gustare  piatti, assaggi light, champagne cocktail  e ammirare  tramonti mozzafiato.  Per tapas o leggeri  snack, a disposizione degli ospiti il  Cafè del Sol, all’interno di The Beach Club, per pranzi a bordo piscina e cocktail al tramonto. In alternativa, per un’esperienza più intima, gli ospiti possono scegliere tra una serie di “private dining experience ” che includono una cena servita sotto al cielo stellato su un’isola privata, fino al barbecue in spiaggia per famiglie e amici.

La Dhigurah Spa by Clarins è posizionata su 10 padiglioni coperti da tetti di paglia, ognuno dei quali è situato all’interno di lussureggianti giardini tropicali con vista sull’oceano. La Spa è una vera e propria  oasi di tranquillità olistica per guarire corpo, mente e anima e comprende anche un barbiere,  salone di bellezza, una terrazza giardino con meravigliosa vista oceano dove praticare  yoga.

Gli ulteriori  highlights del Resort includono una “infinity pool” di 42 metri, Dive & Watersports Centre, sala lettura e relax, palestra attrezzata, uso gratuito di biciclette per camera e una vasta gamma di sport acquatici ed esperienze sulla terra ferma.

Il Turtle Kids Club (aperto dalle ore 9 alle 19) dedicato agli ospiti dai 3 anni ai 12 anni, permette la libertà di esplorare e scoprire la magia dell’isola sotto agli occhi di un team propriamente addestrato. Il vasto parco giochi del Kids Club si estende in tutta l’isola e invita i piccoli ospiti a esplorare e scoprire la fauna e la flora locali.

Le altre attività includono yoga per bambini, snorkeling, kayak, lo studio della lingua Dhivehi, arte e artigianato, giochi in spiaggia, cucina, cacce al tesoro e altro ancora. È anche disponibile il servizio di babysitting.  Circondato da una bellissima barriera corallina  e situato su uno degli atolli più profondi e incontaminati, con più di 250 specie di coralli e 1200 specie marine, tra cui mante, delfini e tartarughe, Dhigurah è un must da visitare per appassionati di snorkeling e immersioni.

L’apertura di The Residence Maldives a Dhigurah porterà il portfolio di The Residence by Cenizaro a sei hotel- Tunisi, Zanzibar, Mauritius, Bintan e  Maldive. Una ulteriore espansione è prevista nei prossimi due anni con tre alberghi in Tunisia – Douz, la Medina di Tunisi e isola di Djerba.

Gary Xie, direttore di  Cenizaro Hotels & Resorts afferma: “Con The Residence Maldives a Dhigurah stiamo creando una nuova offerta per i nostri ospiti. L’hotel sarà -come sempre- un’autentica espressione della filosofia di The Residence; con una propria storia da raccontare e una combinazione di influenze sia maldiviane sia internazionali per dare un senso di unicità al luogo. Con The Residence Maldives a Dhigurah, vogliamo creare un hotel che sia il luogo perfetto per rilassarsi e un posto ideale per le famiglie per lasciarsi andare e divertirsi. Questo è un momento davvero emozionante per The Residence by Cenizaro per l’ampliamento del portfolio e per questa nuova apertura”.

Per maggiori informazioni, visitate: www.cenizaro.com/theresidence


 

The Residence  Zanzibar, tra i migliori Resort della Tanzania

The Residence Zanzibar, tra i migliori Resort della Tanzania

Zanzibar

Lo scorso febbraio il  Resort è stato riconosciuto tra  sei categorie ai premi Travellers Choice Awards 2019

Zanzibar è una destinazione ideale per molte ragioni, come ad esempio la  calorosa accoglienza, il o misticismo ipnotizzatore e la sua ricca storia. The Residence Zanzibar ha un legame speciale con la terra e si sforza di dare agli ospiti l’opportunità di avventurarsi nello stile autentico della vita di Zanzibar.

Il  fatto che gli utenti dei motori di ricerca abbiano votato il Resort tra i migliori hotel in Tanzania si spiega.

Da un lato, poiché The Residence Zanzibar è in  prima posizione nella Top 10 dei migliori alberghi in Tanzania; Occupa il secondo posto nella Top dei 10 migliori alberghi di lusso  nella regione, così come il terzo posto nella Top  dei 10 migliori alberghi con maggiore attenzione al cliente.

D’altra parte, il resort occupa il quarto posto tra i primi 25 migliori hotel d’Africa e settimo posto nella top 25 migliori hotel di lusso del territorio.

Una pietra miliare che mette in evidenza il servizio squisito e l’ospitalità con cui il resort accoglie tutti gli ospiti, l’attenzione al dettaglio e come The Residence Zanzibar è pienamente integrato in questa splendida regione dell’Oceano Indiano.

Per maggiori info: https://www.cenizaro.com/theresidence/zanzibar

L’agenda dei viaggi internazionali di Papa Francesco nel 2019 si arricchisce di una nuova tappa: il Marocco.

L’agenda dei viaggi internazionali di Papa Francesco nel 2019 si arricchisce di una nuova tappa: il Marocco.

Marocco

Il Papa lo scorso  30 e 31 marzo ha visitato la città di Rabat, dove dal 1976 ha sede la nunziatura apostolica. Si tratta della seconda volta di un Pontefice in Marocco, dopo 33 anni dal viaggio di Giovanni Paolo II nell’agosto del 1985, su invito dell’allora re Hassan II, con il quale nel dicembre di due anni prima (1983) si era svolto uno scambio di lettere sulla situazione giuridica della Chiesa cattolica nel Marocco. È la seconda volta anche di una visita di Jorge Mario Bergoglio in un Paese nordafricano a maggioranza islamica, dopo quella in Egitto nell’aprile 2017 frutto del “disgelo” tra il Vaticano e la prestigiosa università sunnita di Al-Azhar. l viaggio di marzo 2019 – non legato, quindi, ad un evento specifico – rappresenta quindi  una nuova occasione per potenziare il dialogo tra Chiesa cattolica e islam e per incoraggiare l’esigua comunità cattolica: poco più di 27mila fedeli, secondo le statistiche, su una popolazione di 34 milioni di abitanti (circa lo 0,08%).

Unica tappa Rabat sede della dimora reale di Re Mohammed VI. Con l’occasione, vogliamo approfondiamo la particolarità di Rabat,  la capitale ambrata, quale tappa degli innumerevoli tour che il nostro valido corrispondente TRANSATOUR inserisce in ogni affascinante proposta di tour.

Capitale del Marocco, Rabat è considerata il simbolo dell’immortalità del paese. Abbracciata da chilometri di mura color ambra e profumata da ibiscus rosa e arancioni, la città – elegante e raffinata – mescola storia e modernità. La genesi del nome è legata alla costruzione nel 1150 da parte del sultano Abd al – Mumin della fortezza sulla sommità della scogliera che si affaccia sull’Oceano Atlantico, una moschea e residenza che in arabo si definisce ribat.

Sede del Palazzo Reale di Sua Maestà  Mohammed VI che al suo interno ospita il Governo del Marocco, Rabat possiede anche la più grande università del paese e pullula di negozi, cinema, teatri e librerie. Cercate di essere a Rabat di giovedì e inoltratevi nella Rue des Consuls dove si svolge la caratteristica e folcloristica asta dei tappeti e dove si possono acquistare splendidi oggetti d’artigianato locale. Mettete poi in agenda una visita al Caffè Maure, un delizioso locale all’interno di una kashba, per sorseggiare tra le panche e i tavoli blu affacciati sul mare il tipico tè alla menta e i dolci caratteristici marocchini a base di miele e mandorle.

Vedi tutti luoghi della visita di Papa Francesco : https://www.youtube.com/watch?v=6AxZefaecx8.

Credit immagini: agi e vatican news